L’ENERGIA ELETTRICA: COME ARRIVA NELLE CASE?

Uno dei gesti più abituali non appena si entra in casa è senza dubbio quello di cercare l’interruttore per accendere la luce.
Ma l’accensione di una lampadina è solo il punto finale di un percorso ben più ampio.

LA PRODUZIONE

L’energia elettrica è una fonte di energia secondaria, che deriva dallo sfruttamento di fonti fossili (ad es: gas, petrolio etc.) o rinnovabili (sole,acqua etc.). La produzione di energia destinata alle utenze domestiche proviene, per gran parte, dalle centrali termoelettriche.

IL MERCATO ALL’INGROSSO

Una volta prodotta l’Energia Elettrica viene scambiata su questo mercato, costituito da due circuiti: la Borsa Elettrica e le contrattazioni extra Borsa. In entrambi i circuiti il mercato all’ingrosso rappresenta il punto d’incontro tra i soggetti grossisti e società di vendita.

LA TRASMISSIONE NAZIONALE

Una volta acquisita da ciascun operatore, l’energia elettrica deve essere trasportata fino alla rete di distribuzione cui si collegano gli utenti finali. L’energia elettrica, in Italia, viaggia lungo le due dorsali, una sull’Adriatico e una sul Tirreno, per una lunghezza complessiva di 63.500 chilometri.

IN CITTÀ

Una volta arrivata alle porte delle città con le dorsali nazionali, l’elettricità entra nelle reti di distribuzione locali, ed attraverso cabine di trasformazione, l’energia elettrica prelevata viene convertita in energia a media (tra 1 e 30 kV) e bassa tensione (tra 230 e 400 V), quella che si utilizza normalmente nelle case.

E ADESSO?

Adesso puoi, finalmente, pigiare l’interruttore
ed accendere la luce con Calorgas Italia!

Cerca