SERBATOIO ESTERNO

I serbatoi esterni di GPL sono muniti di supporti tali da essere solidamente ancorati alla piazzuola in cemento per evitare spostamenti accidentali sia in fase di riempimento sia in fase di esercizio. Il serbatoio deve essere circoscritto da una recinzione.

Il serbatoio esterno rappresenta il primo e più classico modo per gestire e stoccare il GPL, essi sono robusti, di immediata e facile installazione, consentono un costante controllo a vista dello stato di utilizzo e all’occorrenza offrono una grande facilità di manutenzione anche perché è visibile e facilmente accessibile.

Le distanze di sicurezza di un serbatoio esterno possono essere ridotte solo in alcuni casi con l’interposizione di un muro. Per la protezione dai fulmini viene posto un palo di solito in rame, da conficcare nel terreno per un conduttore di terra.

I modelli dei serbatoi sono orizzontali e verticali e questo dipende dalla capacità: 1000, 1750, 3000, 5000,12500, 25000 litri. La soluzione dei serbatoi esterni è comoda, sicura.

Tutti gli apparecchi a pressione devono essere realizzati in conformità alla Direttiva 97/23/CE, emanata dalla Comunità Europea.
In Italia la Direttiva è stata recepita con il Decreto Legislativo n. 93/2000. Il regolamento per la messa in servizio e per l’utilizzazione delle attrezzature a pressione è contenuto nel Decreto Ministeriale n. 329 del 2004.

Cerca